Nonsoloskunk

Libreria Antiproibizionista
Un’intera nuova collana… stupefacente: La Raccolta

Il dibattito globale sulla legalizzazione della cannabis, mai come in questi ultimi anni, è diventato mainstream. Alle Nazioni Unite, a dicembre 2020, si voterà per la declassificazione della cannabis da sostanza pericolosa a sostanza con valenza terapeutica mentre forme di legalizzazione sono già applicate con successo in Uruguay e Canada. Negli Stati Uniti agli 11 stati che hanno legalizzato la marijuana ricreativa negli ultimi otto anni (Colorado, Nevada, California, tra gli altri), se ne aggiungeranno altri con i referenda di Novembre. La cannabis terapeutica è una realtà in tutto l’Occidente e, nel cuore dell’Europa, in Lussemburgo, si applicherà a breve la vendita legale della cannabis ricreativa. Anche in Italia, grazie soprattutto all’esplosione del fenomeno della cannabis light, si è riacceso il dibattito. La Raccolta, la nuova collana della casa editrice Officina di Hank, diventa il collettore di questo fenomeno planetario, già battezzato negli Stati Uniti come The New Normal. A cadenza periodica, La Raccolta proporrà ai lettori i testi fondamentali per comprendere la “nuova normalità” intorno alla cannabis, scritti o curati dai protagonisti, italiani e non solo, di questo grande cambiamento che contagerà anche il nostro Paese. Attivisti di primo piano, ricercatori, analisti, esponenti politici, racconteranno le loro storie, le disobbedienze civili in corso, le ultime ricerche scientifiche e faranno il punto su quanto sta accadendo nel mondo. Si parte a gennaio con ANTIPRO, l’antologia degli interventi fondamentali contro la proibizione, con testi di Umberto Veronesi e Marco Pannella, Umberto Eco e Gianni Vattimo, Mario Vergas Llosa e Milton Friedman, Bob Marley e Rita Levi Montalcini. Curata da Luca Marola, direttore della collana e noto attivista e conferenziere antiproibizionista, l’antologia è solo un primo assaggio di quanto verrà pubblicato a cadenza bimestrale. Si andrà dal “manuale per genitori in apprensione”, Mamma, mi faccio le canne, al Diario di una disobbedienza in cui l’autore, già coordinatore dell’iniziativa politica per la legalizzazione che portò al deposito di una legge di iniziativa popolare sottoscritta da oltre 67.000 cittadini, racconta la campagna di disobbedienza civile #IoColtivo, con la coltivazione e relativa autodenuncia da parte di 2.500 attivisti. Verrà seguita la storia di una piantina “disobbediente”, dalla semina fino al sequestro sotto il Parlamento e l’avvio del processo. E poi, nell’anno del quarantennale dalla morte di Bob Marley, si racconterà la storia del reggae in Italia dalla viva voce di uno dei protagonisti, l’editore della fanzine reggae Rasta Snob, al centro di ogni aneddoto ed evento reggae degli ultimi decenni. Dalla nascita dei Pitura Freska e del reggae “made in Venice”, all’avanzata di quello salentino con i Sud Sound System, i grandi concerti della storia reggae e la vicinanza con la Jamaica. Verranno pubblicate le memorie di chi ha creato la cannabis terapeutica “made in Italy”, la FM2 ora disponibile in tutte le farmacie e le migliori ricerche scientifiche e tesi di laurea sulle proprietà terapeutiche della cannabis. Le principali associazioni antiproibizioniste italiane, come Forum Droghe e Meglio Legale partecipano attivamente alla collana La Raccolta con propri testi e pubblicazioni. La Raccolta, nome ambiguo che definisce sia una generica collezione di titoli con un elemento in comune, nel nostro caso la marijuana, sia la fase agronomica più importante per ogni consumatore, il gesto di raccogliere le cime delle proprie piante e con esso spezzare il legame con il mercato criminale per il proprio approvvigionamento, è tutto questo: un progetto editoriale, politico, antiproibizionista, di libertà, che molto farà parlare di sé nei prossimi mesi.

Come coltivare cannabis indoor 2.0

Se sei interessato a coltivare marijuana sotto luce artificiale, questo libro fa per voi. Contiene tutte le informazioni necessarie per coltivatori esperti e principianti. Non importa se sei un recente appassionato o un grower veterano; dentro questo libro troverai informazioni utili ed interessanti raccolte dall’autore e da esperti di tutto il mondo, in più di venti anni di coltivazione di cannabis. All’interno troverai: Informazioni basiche sulla cannabis. Come organizzare una grow room in accordo con i tuoi desideri e le tue necessità. Informazioni dettagliate riguardo illuminazione, irrigazione, ventilazione e sistemi di coltivazione. Come coltivare, dal seme al raccolto, incluse le genetiche autofiorenti. Quali problemi possono sorgere e come risolverli. In aggiunta, scoprirai un certo numero di tecniche e di metodi per migliorare i tuoi raccolti e per coltivare biologicamente. In quest’edizione completamente rivista e aggiornata, le informazioni sono scritte in maniera chiara e comprensibile.

Cannabis: credevo fosse droga

“La Cannabis non va né osannata né demonizzata, va studiata e rispettata”, le parole dell’autore. “Ho 45 anni e nel mio libro espongo la mia esperienza di assuntore e coltivatore (sempre e solo due piante per uso strettamente personale) di Cannabis, esperienza che è cominciata soltanto dieci anni or sono. Racconto di come questa sostanza abbia migliorato la mia vita (soffrivo di una complessa forma di insonnia, che ho risolto soltanto grazie alla Cannabis) nonché la vita di tante persone che ho conosciuto da quando sono diventato attivista per la legalizzazione, nello stesso tempo, però, spiego anche come i giovani dovrebbero essere protetti e tutelati. La tutela dei giovani è sempre stato lo scudo usato dal proibizionismo per rafforzare la sua propaganda, ma nella realtà dei fatti il proibizionismo espone i giovani a molteplici minacce che con la legalizzazione sarebbero evitate”. Già a partire dal sottotitolo, che racchiude in tre parole tutta l’assurdità di decenni di condanna e messa al bando della Cannabis, ci si rende conto che questo è un piccolo libro “necessario”. Piccolo nelle dimensioni, ma non negli intenti; necessario perché affronta lucidamente tutti i pregiudizi morali e ideologici che ostacolano la coltivazione, la diffusione e l’uso della canapa, smontandoli a uno a uno con una narrazione che mescola abilmente la cronaca delle esperienze personali dell’autore con i fatti storici e scientifici; il tutto corredato da studi approfonditi e da una serie di dati statistici inoppugnabili e verificabili. Con la sua prosa agile, senza fronzoli, ma sempre appassionata, l’autore Flavio Passi mette a nudo tutta l’ipocrisia e gli errori di valutazione sociali e politici che ancora oggi rendono molto complicato il libero uso della Cannabis a scopi ricreativi e terapeutici, lasciando che il suo commercio clandestino continui a foraggiare il mercato dello spaccio e tutta la rete criminale che ci gira intorno. E soprattutto ce la presenta semplicemente per quello che è: una pianta officinale buona, utile e ingiustamente demonizzata. La prefazione è del senatore antiproibizionista Matteo Mantero.

IO SONO LA CANNABIS. Una guida alla cannabis per svelarne storia, proprietà, utilizzi

L’autore, Marco Martinelli, così racconta il suo libro da poco in tutte le librerie. “La canapa è talmente poco conosciuta che già il suo nome è poco chiaro al grande pubblico. Mi sono trovato spesso a parlare con giovani o meno giovani tutti accomunati dallo stesso erroneo dubbio: pensare che la Cannabis sia la droga mentre la canapa sia la pianta usata per fare la fibra o l’olio di semi. La verità è che Cannabis è il nome scientifico della pianta mentre canapa è il nome comune nella lingua italiana. Nomi diversi, tecnici o meno, per indicare la stessa pianta. La possibilità di utilizzare la canapa come terapeutica, d’abuso o industriale (light) dipende dalla tipologia di varietà di pianta presa in considerazione. In questo piccolo manuale cercherò di chiarire le differenze tra le varietà di Cannabis, quali siano i principi attivi della canapa, come coltivarla e come utilizzarla per ottenere un miglioramento del proprio stato di salute, farò un reso conto degli utilizzi nei settori industriali e vi racconterò come questa pianta potrà aiutarci a salvare la Terra! Non mancherà il contributo di scienza e di bravissimi scienziati che raggruppati dalla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ci sveleranno le frontiere dell’utilizzo della cannabis negli ambiti terapeutici e industriali. Attualmente la vendita e il consumo di prodotti a base di canapa è sempre più diffuso ma la legge è poco chiara ed i dubbi sono molti. Aziende e consumatori si trovano a dover affrontare numerose problematiche dovute alla disinformazione e ai numerosi vuoti normativi fare chiarezza è un must e con questo volume spero di poter presentare la canapa in modo esauriente facendone risaltare potenzialità e problematiche aiutando così addetti ai lavori ed il grande pubblico a fare scelte consapevoli in un mercato sempre più interessante ed in crescita”.

LUCA MAROLA